domenica 26 aprile 2015

la darsena

milano, 26 aprile 2015  -  una data importante

finalmente dopo la lunga asciutta  di questi mesi e gli anni di degrado e incuria, con l ' inaugurazione odierna ritorna in vita la Darsena

ho fatto in tempo da ragazzo a vederla com' era

era ancora un vero e proprio bacino portuale, alla confluenza dei due navigli,  per l' attracco e lo scarico dei barconi, che trascinati dalla corrente  lungo il Naviglio Grande scendevano a Milano carichi di sabbia per le costruzioni edili e ancor più anticamente dei marmi per la costruzione del  duomo, a testimonianza che Milano era nata e viveva come una città d ' acqua

un bello e ampio specchio sul quale  ristagnavano i bei nebbioni di allora, o nelle belle stagioni si riflettava il cielo azzurro, oppure  le facciate degli edifici  affacciati lungo le vie circostanti e soprattuttto  gli aerei ed eleganti bracci meccanici delle gru e i silos lungo le banchine

prima che,  venuta meno l' attività  portuale - l '  attracco dell ' ultimo barcone nel 1979 -   l' area venisse gradualmente ma inesorabilmente abbandonata a se stessa e trascurata, le sponde invase da erbacce e vegetazione selvatica,  il bacino in parte svuotato e colmato da materiali e detriti vari, fino  alla nascita di un isolotto, un habitat naturale arbustivo ed ecologicamente scadente, di degrado urbano, le acque  in parte lasciate a  ristagnare e  imputridire

poi, addirittura  con la scusa di bonificare una zona abbandonata,  l' idea di impossessarsi di questo luogo pubblico per  lottizzarlo, un  esproprio all' incontrario, un bene sottratto alla comunità da una classe dirigente municipale  affaristico-malavitosa in tutt' altre faccende affaccendata rispetto all' interesse dei cittadini,  il  progetto di privatizzazione per  ricavarne box e garage sotterranei

nei miei viaggi  vedevo in tante città  in giro per il mondo aree portuali dismesse  recuperate e valorizzate, trasformate in veri gioielli dell' urbanistica, in  luoghi pubblici e per  attività commerciali e di incontro, come ad esempio il Pier 17 a New York, il Pier 39  a San Francisco o il lungo-lago di Chicago o ancora i docks di Londra e Amburgo, ma anche -  per restare in patria  - il bellissimo recupero del Porto Antico  a Genova

e soffrivo doppiamente - ogni passaggio accanto alla Darsena una fitta al cuore - nel paragone con il provincialismo becero e faccendiero dominante nella ex capitale morale meneghina

poi dopo un lungo contenzioso giudiziario,  il cambiamento del clima  politico in città,  l' insediamento della nuova giunta e la forte determinazione del sindaco Pisapia, grazie anche alla spinta  positiva dell' EXPO ed ai finanziamenti connessi,  il cambio radicale di orientamento e l ' inizio dei   lunghi lavori di recupero

è quindi con tanta emozione  che ho recuperato alcuni miei vecchi negativi,  risalgono alla fine degli anni    '70 -  per fortuna  ben conservati -  insieme ad altri scatti più recenti,  per ricostruire visivamente una parte di questa lunga e triste vicenda

e per  festeggiare questo  happy end sono contento di   pubblicarli qui sul mio  blog,   oggi che la vecchia Darsena viene restituita nuovamente a Milano, anzi ai  suoi cittadini

prima di correre a partecipare all' inaugurazione, in attesa di nuove immagini della nuova Darsena!

























8 commenti:

  1. Bella ed emotiva la tua piccola storia di immagini e di parole in cui leggo il tuo amore per la tua citta'.

    RispondiElimina
  2. grazie Ksenija, questo luogo è davvero importante dal punto di vista storico e culturale per la città e il suo recupero indica davvero un importante cambiamento di tendenza

    RispondiElimina
  3. Grazie, proprio bellissimi documenti, che testimoniano, tra l'altro, che non è certo da ieri che fai stupende fotografie!
    Anche io me la ricordo la darsena al lavoro, anche se, abitando lontano, la vedevo solo quando si faceva la grande spedizione di famiglia sui navigli.
    Ricordo poi gli anni e anni di parcheggi e degrado. Davvero un po' di amore in più per questa città non farebbe male e indurrebbe forse anche a continuare a votare persone perbene come l'ultima volta.
    Susi

    RispondiElimina
  4. Grazie, proprio bellissimi documenti, che testimoniano, tra l'altro, che non è certo da ieri che fai stupende fotografie!
    Anche io me la ricordo la darsena al lavoro, anche se, abitando lontano, la vedevo solo quando si faceva la grande spedizione di famiglia sui navigli.
    Ricordo poi gli anni e anni di parcheggi e degrado. Davvero un po' di amore in più per questa città non farebbe male e indurrebbe forse anche a continuare a votare persone perbene come l'ultima volta.
    Susi

    RispondiElimina
  5. c'est très intéressant de voir ces documents et je comprends le plaisir qu'il peut y avoir à la restauration de tels endroits

    RispondiElimina
  6. Colgo sempre l'occasione per sbirciare nei tuoi archivi con i tuoi link di rimando. Gli occhi si perdono nei tuoi scatti del '70.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Walker per le tue visite e commenti

      Elimina