domenica 1 giugno 2014

la vetrina del liutaio

Bruno Stefanini, liutaio in via Delle Belle Arti a Bologna

Bologna ha sempre avuto una grande tradizione  musicale

fin dal ' 400 la città era famosa per i suoi liuti,  poi con l' evoluzione dei secoli successivi, per i più moderni strumenti ad arco

grande tradizione musicale anche culturale

ad esempio  quale sede  dell' Accademia Filarmonica, così autorevole che Leopold  Mozart vi condusse   il giovane Wolfang,  allora quattordicenne,  a frequentare nel 1770  i corsi del celebre  padre Martini, per ottenere il  prestigioso diploma dell' accademia bolognese

la storia è raccontata da una originale prospettiva adolescenziale nel delizioso film  " Noi tre " di Pupi Avati

ecco dunque la sua bottega, con  le sue sgorbie, colle e vernici, ed ecco il liutaio nella sua vetrina tra tavole  e forme in legno d'  acero e di abete
























                                                       Leica M6, Fuji Acros 100

4 commenti:

  1. Di solito, belle immagini e racconto interessante. Ciao Marco :)

    RispondiElimina
  2. Very nice set of photos. I like

    RispondiElimina
  3. Che delizia sia i contenuti che le foto. E poi le acros (la scatola grigio verde)...

    Ciao, buon we

    RispondiElimina
  4. Grazie mille ! Le Acros, costano una fortuna !

    RispondiElimina